Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

Immagine
Segnalo tre appuntamenti nei prossimi giorni / settimane. Una conferenza sabato pomeriggio*, un convegno il mese prossimo e un altro a giugno.


∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼


∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼

∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼∼ ∼ ∼
* Intervista di Telmo Pievani a Schellnhuber pubblicata sul Corriere della Sera dello scorso 11 marzo:








Altra intervista a Schellnhuber pubblicata su La Regione giovedì scorso:







"Il whisky è per bere, l’acqua per combattersi"

Immagine
Nell’opera "Il Principe", Niccolò Machiavelli descrisse con una similitudine efficace come si possa arginare l’impeto del caso attraverso un atteggiamento previdente e pronto a sfruttare le occasioni:
E assomiglio quella (la Fortuna) a uno dei fiumi rovinosi che, quando s’adirano, allagano e’ piani, ruinano gli alberi e gli edifici, lievano da questa parte terreno, pongono da quell’altra; ciascuno fugge loro innanzi… E benché sieno così fatti, non resta però che gli uomini, quando sono tempi quieti, non vi potessino fare provvedimenti e con ripari et argini, in modo che, crescendo poi, o andrebbero per un canale o l’impeto loro non sarebbe né sì licenzioso né si dannoso. Questa immagine di Machiavelli è oltremodo efficace e definisce chiaramente l’atteggiamento che l’uomo e la politica dovrebbero avere nei confronti di un’emergenza preoccupante: l’uomo non è condannato a subire i grossi cambiamenti epocali, ma può, fino a che il tempo glielo consente, farvi fronte mediante …

Vision "zero"

Immagine

Sole collaterale

Immagine
Interessante seminario, giovedì, allo IACETH. Era ospite Mirela Voiculescu dell'Università romena Dunărea de Jos di Galati. Ha parlato di uno dei suoi campi di ricerca: la possibile relazione fra attività solare e clima, specificamente attraverso l'influenza sulle nuvole.

Dopo una breve introduzione nella quale ha riassunto alcuni ambiti di ricerca incentrati sulla speculativa e affascinante connessione fra attività solare e modi di circolazione atmosfera (soprattutto euro-atlantica) - parte del vasto settore di studi di attribuzione dei fattori che contribuiscono ai trend termici su scala regionale e che fanno capo alla risposta dinamica prodotta da forzature esterne - , nella parte centrale del suo speech ha presentato i risultati dei suoi più recenti campi di ricerca in materia di connessione fra sole e copertura nuvolosa. Questa è la sintesi della sua presentazione.

È risaputo che la grande maggioranza degli scienziati concorda sull'origine antropogenica dell'attu…

Il clima e l’ansia da global warming

Immagine
Guest post di Raffaele Scolari

A che serve suscitare ansia per i cambiamenti climatici? Non sarebbe più opportuno concentrarsi sulle soluzioni percorribili? È quanto si è chiesta o meglio quanto ha fatto osservare una giovane ragazza nel corso della serata televisiva «+3 gradi», trasmessa lo scorso 29 novembre dalla RSI e a cui ho partecipato. Non avendo avuto modo di risponderle durante la trasmissione, anche perché generalmente i tempi televisivi non concedono spazio sufficiente per risposte articolate, voglio provare ora non solo a inquadrare la questione dell’ansia da global warming, ma anche a comprendere il senso di quel suo intervento.
I cambiamenti climatici sono un’emergenza planetaria oggi ampiamente riconosciuta. Il termine stesso di clima (dal greco klima = inclinato, a significare l’inclinazione dei raggi solari rispetto alla superficie della Terra) riguarda la realtà di tutto il pianeta, ha per così dire una valenza globale. Se cambia il clima è come se cambiasse tutto. …